Lettera del Presidente

Cari Soci,
Nella mia lettera precedente Vi comunicavo che: “Il calendario espositivo nazionale è stato adattato al nuovo sviluppo epidemico: Milanofil è stata programmata all’8-9 ottobre; Veronafil all’edizione autunnale del 26-28 novembre”.
Purtroppo però Milanofil (dove dovevo partecipare come giurato aerofilatelico) non si farà in presenza, ma solo a livello virtuale e Veronafil (dove avremmo voluto programmare l’assemblea dei soci) è stata annullata in questi giorni dalla Associazione Filatelica Numismatica Scaligera con il seguente comunicato ufficiale:
“Vista la persistente situazione endemica e soprattutto la riconferma delle condizioni restrittive da rispettare in ottemperanza alle Disposizioni anti COVID attualmente in vigore, siamo costretti, nostro malgrado, ad annullare anche la 137° VERONAFIL.
La dolorosa scelta di annullare anche questa volta la nostra Manifestazione è stata fatta a causa dei troppi condizionamenti, soprattutto per i collezionisti, che se rispettati ne avrebbero resa impossibile la fruizione.”
Speriamo di ritrovarci finalmente tutti insieme nei convegni del prossimo anno!
Molti soci mi chiedono a che punto è il lavoro della nuova edizione del mio catalogo “Aerofilia Italiana” e sono lieto di darvi qualche informazione preliminare: la folle impresa enciclopedica è quasi conclusa, ma c’è ancora molto da controllare e sarà disponibile nel 2022.
Praticamente le pagine raddoppiano (da 600 a 1.200) e sarà necessario dividere l’opera in due volumi. Le foto che erano 600 circa in maggioranza in bianco e nero sono ora diventate circa 3.500, tutte a colori eccetto quelle storiche o dei velivoli.
Le immagini pubblicate sono tutte il più vicino possibile al testo descrittivo e le valutazioni non sono più elencate a parte ma al fianco di ogni voce come nella prima edizione. L’elenco degli avvenimenti civili e militari è stato ampliato notevolmente e sono stati aggiunti tutti gli aerogrammi o documenti venuti alla luce dopo il 2011. Nelle immagini pubblicate, dove naturalmente la posta aerea prevale ed è stata ampliata moltissimo, sono state aggiunte molte immagini dei documenti complementari (cartoline, inviti, numeri unici, menù, volantini, spartiti musicali, ecc.) che completano il quadro storico degli avvenimenti descritti e sono normalmente più rari e difficili da reperire degli oggetti postali.
Vi comunico che siamo riusciti a pubblicare anche il numero 1° della serie “I Quaderni di A.I.D.A.” che riceverete insieme a questa rivista e che, come precisato nella precedente lettera, è frutto del lavoro del socio Emilio Milisenda.

Fiorenzo Longhi
(AIDAFlash n.171 – Settembre 2021)